Think different

“Ai pazzi. I disadattati. I ribelli. I contestatori. Quelli sempre al posto sbagliato. Quelli che vedono le cose in modo diverso. Non amano le regole. E non rispettano lo status quo. Puoi citarli, disapprovarli, glorificarli o denigrarli. Ma ciò che non potrai fare è ignorarli. Fanno progredire l’umanità. E se alcuni vedono la pazzia, noi vediamo il genio. Perché le persone così pazze da pensare di cambiare il mondo… sono quelle che lo cambiano davvero”.

Questa voce è stata pubblicata in Pensieri, Sottrazione e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Think different

  1. maurizio scrive:

    mi riconosco nelle prime 6 affermazioni ma, per il resto, non sono in grado di cambia nulla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *