I tuoi occhi

I tuoi occhi lucidi 

Sono pozze profonde

Che disseminano il mio cammino,

La polvere dorata nell’aria

e impregnata di te 

Scivola lenta ondeggiando,

Intorno nei campi verdi

Punteggiati di rosso

fluttuano papaveri al vento,

Il profumo del mirto bruno

l’aroma dolce della liquirizia 

Sfiorano le nostre ansie,

La tua pelle bianca

solcata dalle righe del tempo

Inquieta le mie labbra,

Le mani si stringono

Il respiro si spezza

i cuori disperati si inseguono,

Mentre il vento spazzola

Indifferente alle nuvole bianche,

I prati ispidi della primavera.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.